L’utilità dei cronotermostati in tutte le stagioni

Chi ha detto che i cronotermostati sono utili solo d’inverno? Ormai è dimostrato e, soprattutto, provato che questi utili dispositivi domestici possono essere usati con vantaggi oggettivi in termini di comfort e praticità in tutte le stagioni, anche in quelle calde per dosare il giusto grado di condizionamento negli ambienti di casa.  Molte volte, per esigenze di qualsivoglia natura, per lavoro, vacanza o studio si sta fuori per giorni, ma anche in quel caso è possibile regolare da remoto il cronotermostato alle temperature volute, potendo programmare il giusto grado di climatizzazione al rientro, in modo da aprire la porta e sentirsi accolti a casa con un benvenuto fresco o termico a seconda del periodo. Questo permette di dosare le temperature in modo razionale evitando inutili sprechi.

E’ buona norma anche programmare il giusto grado di calore notturno, partendo dal presupposto che la temperatura ideale, nel corso della notte, è intorno ai 18 gradi, cosicché si possono impostare un paio di gradi al ribasso mentre si dorme per pianificare qualche grado in più al risveglio per un piacevole buongiorno. Anche quando si parte per una trasferta in periodi molto freddi non c’è alcun bisogno di programmare temperature calde in nostra assenza fra le quattro mura domestiche, ma impostare i valori minimi azionando, magari, l’opzione antigelo di cui sono provvisti i migliori modelli in commercio, come si può verificare su www.sceltacronotermostato.it. Nei modelli basici, soprattutto in quelli analogici, è possibile scegliere fra due gradi di temperature la cui gestione si sviluppa su scala quotidiana.

Nei cronotermostati digitali, invece, si possono impostare almeno quattro gradi di temperatura. Si hanno, sulla base di questa differenziazione, diversi livelli fra cui il ‘comfort’ che sfrutta al meglio la termoregolazione, più oneroso dell’economy, mentre l’opzione ‘by night’ tende a stabilizzare i gradi tendendo al ribasso rispetto alle temperature standard. In alcuni modelli si ha anche l’opzione ‘week end’ che riduce le temperature rispetto al normale per riportarle ai livelli standard in previsione del rientro. I migliori cronotermostati, poi, hanno fra gli altri optional anche la cronosveglia e il ‘blocca schermo’ che preserva da errori di impostazione accidentali.