Droni, parametri di scelta

Dovunque ci si giri, è ‘drone-mania’. La passione per questi piccoli ma potenti aeromobili pilotabili da terra tramite apposito telecomando sta dilagando e si sta affermando nei più svariati settori, sia hobbistici che professionali. Per la scelta del miglior drone o, meglio, del drone più adatto alle esigenze personali occorre prima familiarizzare con la materia, dovendo tener conto di diversi fattori basilari, quali dimensioni, raggio d’azione, batteria, videocamera e Gps. Fra i primi aspetti da valutare c’è proprio le dimensioni, rapportate al peso. Chi inizia questa avventura volante può partire con droni leggeri, meglio se sperimentabili dapprima al coperto per non rischiare di ‘perderli’ mentre si azionano ‘en plein air’, complice il vento. Una volta appresi i primi rudimenti e fatte le prime manovre si può passare a modelli più evoluti.

Chi, al contrario, ha già padronanza del mezzo per averlo già usato in precedenza può da subito rivolgersi a droni più professionali, di conseguenza più grandi e pesanti, mettendo in conto il rischio di cadute e danneggiamenti. Quando si acquista un drone si vuol sapere, innanzitutto, quanto alto volerà e qual è il suo raggio d’azione. Anche in questo caso, la differenza fra modello e modello è notevole, esistono infatti droni che volano basso e si spostano nel perimetro di pochi metri, parliamo generalmente di droni giocattolo, altri gestibili via Bluetooth o wi-fi che possono essere telecomandati anche da smartphone o altri dispositivi pur restando sempre in un raggio d’azione contenuto.

Chi vuole ‘volare alto’ dovrà munirsi di licenza e droni professionali gestibili mediante radiocomandi e in grado di coprire uno spazio di centinaia di metri, oltre a raggiungere altezze e velocità ragguardevoli. Quando si pilota un drone si vorrebbe che non finisse mai, ma bisogna mettere in conto l’autonomia delle batterie che, nella maggior parte dei casi, hanno un’autonomia ‘corta’, quasi mai sopra la mezz’ora di volo. Per prolungare la durata alcuni modelli danno la possibilità di ricaricare batterie sostituibili per allungare i tempi di lavoro o divertimento. Ormai quasi tutti i droni, anche quelli in fascia ‘low cost’, montano una videocamera in grado di realizzare spettacolari scatti e riprese dall’alto.